Come studiare durante le vacanze estive senza stress

L’estate vera e propria, o meglio l’estate perfetta per ragazzi e ragazzi in età scolare è appena cominciata. Un altro anno di scuola, davvero particolare, sta per finire e tra voti belli e brutti a breve comincerà un periodo di meritato relax. Questo però non significa non studiare proprio nulla durante le vacanza, o almeno qualcosina, ma senza eccessive pressioni. E allora come studiare durante le vacanze estive senza stress? Te lo sveliamo proprio qui!

Il caldo di questi giorni è quasi asfissiante e non vediamo l’ora di andare al mare, stenderci sotto all’ombrellone a sorseggiare una bevanda fresca ascoltando la propria playlist musicale preferita o magari leggere un buon libro tra un tuffo e l’altro.

Tranquilli cari studenti e studentesse, la scuola è quasi terminata e le vacanze sono sempre più vicine, almeno per voi! Saranno mesi di relax, divertimento e uscite con amici e amiche ma non dimentichiamo i libri sigillati nello zaino. Durante il periodo di vacanze è fondamentale riposarsi e divertirsi, certo, ma per non affannarsi a settembre, meglio studiare un po’ anche nei mesi estivi. In fondo repetita iuvant!

Vacanze e studio: quando cominciare

Se dovessimo tirar le somme, anche quest’anno scolastico è stato molto complicato. Il nostro desiderio, soprattutto ce lo auspichiamo pensando ai più giovani, è che questo sia stato l’ultimo anno da vivere tra mascherine, vaccini e ansie varie, anche perché questi dovrebbero essere anni spensierati soprattutto per studenti e studentesse. Con la chiusura dell’anno scolastico e l’arrivo delle vacanze, il nostro consiglio è di rilassarsi tanto ma di non rinunciare ad attività culturali ed eventi, come la mostra d’arte al Liceo e tante iniziative organizzate anche fuori dal contesto scolastico.

Relax e tanto riposo: non solo studio

Riposarsi e ricaricare le pile sarà necessario, ma quando bisogna riprendere a studiare, almeno un po’, e senza stress? Le prime settimane che seguono l’ultimo giorno di scuola potete dedicarle al riposo assoluto. Ricordate d’impostare la sveglia a un orario ragionevole, né troppo presto né troppo tardi. Ascoltate il vostro corpo e la vostra mente. Non vi forzate se non avete voglia di uscire tutti i pomeriggi e le sere, ma se preferite stare a casa in un ambiente fresco e circondati dal massimo comfort fatelo e seguite il vostro istinto; avete 3 mesi di tempo per fare tutto. All’inizio è normale sentirsi un po’ fiacchi perché una nuova routine scandita da tempi e ritmi diversi sta per cominciare.

Concedersi letture leggere e piacevoli

Prima di rimettervi a studiare, provate a leggere qualcosa che davvero stimola la vostra curiosità. Che si tratti di un libro o articoli su magazine online o magari quotidiani e riviste, concedetevi il lusso d’imparare ciò che stimola la vostra fantasia, senza seguire programmi e obblighi scolastici. Un consiglio? Gli articoli di arte moderna sono interessanti e molto creativi oltre a raccontare curiosità e aneddoti che spesso non si trovano sui classici libri di scuola.

Imparare qualcosa di nuovo è stimolante

Uno stimolo in più per riprendere a studiare senza ansie e malumori è quello d’imparare qualcosa di nuovo, che sia un’attività manuale o una nuova lingua. Se siete già bravi con l’inglese, perché non dedicarsi allo studio di un’altra lingua, com il francese, o lo spagnolo, per esempio? Oppure se avete prenotato una vacanza all’estero, potreste studiare qualcosa anche sulla cultura di quel luogo così da non ritrovarvi impreparati una volta lì.

Intervallare lo studio con ore all’aperto

Se avete voglia di trascorrere un po’ di tempo in casa e vivete in un appartamento con giardino o un delizioso terrazzino, potreste dedicarvi ad attività da svolgere all’aria aperta da intervallare ai momenti di studio. Magari potreste imparare a curare un piccolo orto o dei fiori; c’è chi si dedica alla crescita di fiori particolari e delicati imparando come prendersi cura del fiore di loto, per esempio. Un modo davvero originale e diverso dal solito per vivere la casa, non trovate?

Studiare in compagnia durante le vacanze

Un modo divertente per studiare durante le vacanze è quello di radunare tutti gli amici e le amiche e organizzare pomeriggi di studio insieme così da non annoiarsi mai. Preparate una scaletta quotidiana delle materie da ripetere. Affidatevi a schemi e mappe concettuali per semplificare gli argomenti e non tralasciarne nessuno. Durante lo studio, concedevi piccole pause, fate merenda con stuzzichini e bibite fresche, sgranchite soprattutto le gambe.

Dedicate allo studio massimo 2/3 ore al giorno, non necessariamente consecutive, e poi, tutti insieme andate a fare una passeggiata in centro e ricompensatevi con un gelato un frullato gustoso!

E non dimenticate…

Studiare durante le vacanze tiene il cervello allenato, ma è importante svagarsi e divertirsi in questi mesi. Non rinunciate a trascorre giornate all’aria aperta in compagnia ma concedetevi anche dei momenti di assoluto relax senza far nulla. Fate lunghe passeggiate, trascorrete del tempo con la vostra famiglia e soprattutto continuate a sognare il futuro che desiderate. Buone vacanze!