Metodo sperimentale, caratteristiche ed esempi

Il metodo sperimentale racchiude l’esperimento del metodo scientifico sviluppato da Galileo Galilei. Step che sono ancora oggi applicati in diversi ambiti, come nel marketing digitale.

Scopriamo insieme che cosa si intende per metodo sperimentale ed esempio di come applicarlo nell’era moderna.

Che cos’è il metodo sperimentale

Tutto parte da Galileo Galilei, ma è stato Aristotele, nel 300 a.C. a precederlo con studi approfonditi sul movimento della Terra, del cielo, il ciclo naturale e i suoni della natura. Il loro ragionamento, secondo i testi scritti, avveniva su qualcosa di astratto e difficilmente interpretabile; sono partiti da una serie di osservazioni limitate senza procedere mai ad esperimenti o misurazioni concrete.

Questo astrattismo ha condotto le popolazioni a non credere all’autorità di Aristotele sino al Rinascimento. Galileo Galilei ha formulato per la prima volta il metodo scientifico basandosi sulle teorie di Aristotele. Ha fondato questo metodo sull’esperimento (per questo viene detto anche metodo sperimentale) per concretizzare tutti gli aspetti di uno studio poco approfondito moltissimi anni prima.

Successivamente a Galilei, il metodo diventa la base di tutte le scienze sperimentali in fisica, biologia, geologia, chimica e astrologia permettendo di arrivare al grado di conoscenza attuale che si possiede sulla Terra e i suoi elementi.

L’esempio del metodo sperimentale si basa sull’osservazione e sulla esperienza,  cercando di affiancare la teoria alla pratica. Per Galileo Galilei era importante interrogare la Terra e la natura con un esperimento progettato, realizzato e provato. Per fare questo è stato necessario utilizzare strumenti che potessero ampliare e potenziare i sensi ottenendo una risposta chiara e precisa (microscopi, strumenti di misura, telescopi e similari).

Successivamente, tutti i dati che vengono raccolti dall’osservazione (tempi, temperature e distanze) vengono tradotti in numeri e misurati. È una azione indispensabile per capire la realtà e anche rivedere alcune teorie quando si mostrano essere inadeguate.

Esempio di metodo sperimentale, come imparare ad usarlo

L’esempio del metodo sperimentale arriva sino ai giorni nostri e si applica nella vita quotidiana moderna. Questo accade, a volte anche inconsciamente, tutte le volte che succede qualcosa di curioso portando a degli interrogativi molto interessanti.

L’uomo moderno è incline a trovare la verità oggettiva ed è proprio questo metodo rivoluzionario ad aver cambiato il corso della scienza e approccio agli strumenti. Gli scienziati sono i primi ad utilizzare il metodo di Galilei per interrogarsi sul perché di alcuni eventi trovando il grado di misurazione congruo, al fine che non resti solo teoria.

Gli scienziati oggi desiderano una verità oggettiva e palpabile con mano, anche se in continua evoluzione e mai definitiva. Un esempio di metodo sperimentale? Bisogna porsi delle domande e degli obiettivi, osservando il fenomeno di riferimento fino a riformulare tutte le ipotesi per rispondere alle domande che man mano vengono poste.

È un metodo versatile che può essere applicato ad ogni settore, anche nel web marketing. Il piano strategico di marketing aziendale nasce per verificare quale sia la presenza di una realtà sul web e quali gli obiettivi da raggiungere, aggiungendo le azioni determinanti per ottimizzare e migliorare. Se il parco clienti aumenta insieme alle conversioni e alla visibilità, il metodo è stato applicato nella maniera corretta.