L’intelligenza artificiale nel copywriting

Avete appena concluso un’altra intensa giornata di scrittura di contenuti per i vostri clienti.

Guardate la vostra scrivania e vedete la pila di contenuti incompiuti e pensate: “Ancora un articolo e ho finito per la settimana!”. Ma ahimè, il vostro cervello si è ufficialmente arreso. Non riuscite più a trovare idee o frasi originali per descrivere sempre le stesse cose. E così, dopo diverse ore passate a fissare un documento vuoto con nient’altro che l’icona di un documento di Word sullo schermo, ammettete a malincuore la sconfitta per questa settimana.

Invece di maledire l’intelligenza artificiale per aver sventato il vostro progetto di uscire prima dal lavoro stasera, perché non abbracciarla? Dopo tutto, l’intelligenza artificiale non è un’entità malvagia decisa a distruggere i copywriter di tutto il mondo: è solo un software progettato per semplificarci la vita. Se volete avere successo come copywriter, abbracciare l’intelligenza artificiale è probabilmente una buona idea…

Come funziona l’intelligenza artificiale nel copywriting?

L’intelligenza artificiale è sostanzialmente un software progettato per “pensare” come un essere umano.

Utilizza algoritmi per analizzare le informazioni e fare previsioni sul futuro. Può analizzare i vostri contenuti e dare consigli su come migliorarli. Può anche essere utilizzata per creare contenuti al posto vostro, con tanto di statistiche, cifre e persino immagini.

Esistono due tipi principali di IA che possono essere utilizzati per aiutare i vostri sforzi di content marketing: La generazione in linguaggio naturale e la generazione automatica di contenuti. La generazione in linguaggio naturale è un tipo di IA progettata per scrivere contenuti simili a quelli umani.

Può essere programmata per creare contenuti in qualsiasi formato, dai post sui blog alle e-mail, ai post sui social media e persino ai sondaggi con i clienti. La generazione automatica di contenuti è un tipo di IA che crea contenuti visivi.

Prende i dati forniti dall’azienda e li trasforma in grafici, diagrammi e altre immagini. La generazione automatica di contenuti funziona meglio con argomenti ricchi di dati come scienza, economia e tecnologia.

AI, SEO e copywriting: qual è il legame?

L’intelligenza artificiale è un campo in rapida crescita verso il quale la maggior parte degli esperti SEO ha espresso un forte interesse.

Esiste persino una conferenza dedicata al futuro dell’AI e della SEO, chiamata AI Conference. In effetti, molti esperti SEO ritengono che l’intelligenza artificiale svolgerà un ruolo importante nella SEO nel prossimo futuro. Perché? Come si può vedere dagli esempi precedenti, l’IA può essere utilizzata per creare contenuti e immagini che per gli esseri umani sarebbero molto difficili e richiederebbero molto tempo. Ciò significa che i contenuti creati sul vostro sito web saranno più unici e originali. E questo è importante per la SEO.

Dopo tutto, Google vuole mostrare ai suoi utenti i contenuti migliori e più pertinenti. E lo farà solo se i contenuti sono originali e di alta qualità. Se copiate contenuti da altri siti web, Google lo saprà. E vi penalizzerà per questo. Ma se utilizzate l’intelligenza artificiale per creare contenuti originali e di alta qualità, sarete sulla buona strada per migliorare le SERP.

Come influirà l’IA sui copywriter in futuro?

Poiché l’IA è in grado di creare contenuti in modo rapido e semplice, è probabile che le aziende inizieranno a esternalizzare la creazione di contenuti ai software. Alcuni imprenditori affidano già la creazione di contenuti a freelance. Ma molte persone che esternalizzano la creazione di contenuti lo fanno perché non hanno il tempo o le competenze per farlo da soli.

Sebbene le persone che esternalizzano la creazione di contenuti spesso abbiano ancora bisogno di un tocco umano per rendere i loro contenuti veramente brillanti, l’intelligenza artificiale potrebbe cambiare le cose in futuro. Dopo tutto, una volta programmato il software con gli obiettivi aziendali e le informazioni che si desidera includere, esso creerà i contenuti quasi istantaneamente.

Sebbene l’intelligenza artificiale non sia in grado di infondere genialità creativa ai vostri contenuti, renderà più facile la creazione di contenuti di alta qualità. E questo toglierà molta pressione ai copywriter umani.

L’intelligenza artificiale probabilmente cambierà il modo in cui creiamo i contenuti, non lo sostituirà del tutto.

Conclusione

L’intelligenza artificiale è un campo in rapida crescita verso il quale la maggior parte degli esperti SEO ha espresso un forte interesse. Esiste persino una conferenza dedicata al futuro dell’AI e della SEO, chiamata AI Conference. In effetti, molti esperti SEO ritengono che l’intelligenza artificiale giocherà un ruolo importante nella SEO nel prossimo futuro.

Poiché l’intelligenza artificiale è in grado di creare contenuti in modo rapido e semplice, è probabile che le aziende comincino a esternalizzare la creazione di contenuti ai software. Alcuni imprenditori affidano già la creazione di contenuti a freelance. Ma molte persone che esternalizzano la creazione di contenuti lo fanno perché non hanno il tempo o le competenze per farlo da soli.

Sebbene l’intelligenza artificiale non sia in grado di infondere nei contenuti il genio della creatività, essa toglierà molta pressione ai copywriter umani.

L’intelligenza artificiale probabilmente cambierà il modo in cui creiamo i contenuti, non lo sostituirà del tutto.