Calcoli alla vescica: tutto quello che devi sapere

I calcoli alla vescica, noti anche come cistoliti o litiasi vescicale, sono depositi di sali minerali che si formano nella vescica. Possono causare dolore e difficoltà nell’urinare, e possono essere trattati attraverso opzioni terapeutiche come la terapia medica o l’intervento chirurgico. È importante discutere con il proprio medico i sintomi sospetti di calcoli alla vescica per una diagnosi corretta e un trattamento tempestivo.

Cos’è un calcolo alla vescica

I calcoli  sono depositi di sali minerali come il calcio, l’acido urico e il cistina che si formano nella vescica. Possono essere di varie dimensioni e possono causare una serie di sintomi.

Cause dei calcoli alla vescica

Le cause  possono essere di natura metabolica o idiopatica. Fattori di rischio come la predisposizione genetica, l’uso di alcuni farmaci, il diabete, la gotta, l’obesità e una dieta ricca di proteine e poco idratazione possono aumentare il rischio di formazione di calcoli.

Come si formano i calcoli alla vescica

I calcoli si formano quando i sali minerali presenti nell’urina si accumulano e si solidificano, creando una massa solida. Questo può accadere a causa di un’eccessiva concentrazione di sali minerali nell’urina, una minore quantità di liquidi nell’urina o una minore capacità della vescica di svuotarsi completamente.

Sintomi dei calcoli alla vescica

I sintomi possono comprendere dolore durante la minzione, sangue nelle urine, difficoltà nell’urinare, e dolore addominale.

Dolore durante la minzione

Il dolore durante la minzione è uno dei sintomi più comuni dei calcololi alla vescica. Può essere descritto come una sensazione di bruciore o un dolore acuto e intenso nella zona dell’uretra durante la minzione.

Sangue nelle urine

La presenza di sangue nelle urine, nota anche come ematuria, può essere un segnale di calcoli alla vescica. Il sangue può essere visibile a occhio nudo o può essere rilevato solo attraverso esami delle urine.

Come il sangue nelle urine può essere causato dai calcoli alla vescica

I calcoli possono causare lesioni alle pareti della vescica e dell’uretra, causando così la comparsa di sangue nelle urine.

Difficoltà nell’urinare

I calcoli possono ostacolare il flusso di urina, causando difficoltà nell’urinare o una minzione dolorosa e difficoltosa.

Come i calcoli alla vescica possono causare difficoltà nell’urinare

I calcoli alla vescica possono ostruire il flusso di urina, rendendo più difficile svuotare completamente la vescica e causando difficoltà nell’urinare.

Dolore addominale

I calcoli  possono causare dolore addominale, che può essere descritto come una sensazione di crampi o un dolore acuto nella zona dell’addome inferiore.

Come i calcoli alla vescica possono causare dolore addominale

I calcoli possono causare infiammazione e irritazione nella vescica e nell’uretra, causando dolore addominale.

Trattamento

Il trattamento dei calcoli alla vescica dipende dalle dimensioni e dalla posizione dei calcoli, nonché dai sintomi e dalle condizioni del paziente. Opzioni di trattamento possono includere terapia medica, interventi endoscopici o chirurgici.

Terapia medica

La terapia medica può includere l’uso di farmaci per aiutare a dissolvere i calcoli e a prevenirne la formazione futura. Inoltre, il medico può consigliare di bere molti liquidi per diluire l’urina e aumentare la frequenza della minzione per agevolare l’espulsione dei calcoli.

Interventi endoscopici

Interventi endoscopici come la cistoscopia e la litotrissia extracorporea a onde d’urto (ESWL) possono essere utilizzati per rimuovere i calcoli. La cistoscopia consente al medico di visualizzare la vescica e rimuovere i calcoli utilizzando strumenti speciali, mentre la ESWL utilizza onde sonore ad alta energia per frantumare i calcoli in piccoli pezzi che possono essere facilmente espulsi dalla vescica.

Intervento chirurgico

In casi estremi, può essere necessario un intervento chirurgico per rimuovere i calcoli. La cistectomia parziale o totale può essere eseguita per rimuovere i calcoli e riparare eventuali danni alle pareti della vescica.